Guardare la campagna " Quanto costa la conversione a una E-Luise?
Camper elettrico E-Luise da Schau aufs Land

Quanto costa la conversione a una E-Luise?

Quanto costa la conversione a una E-Luise?

Leonard Röser

7 giugno 2022

Costi di trasformazione di un VW T3 in camper elettrico

Spesso ci viene chiesto quanto costa il nostro progetto e come si arriva alla somma molto alta di 70.000 euro di costi di progetto. Naturalmente, se si dispone già di un veicolo base restaurato, un buon terzo di questi costi è già eliminato.

In questo post vorremmo approfondire il tema dei costi.

I costi del progetto E-Luise sono suddivisi in tre sottoaree:

  1. Il veicolo di base e il restauro (circa 21.000 euro)
    Il nostro veicolo di base è un camper VW T3, vecchio e già molto arrugginito, con tetto apribile e prolunga da campeggio (vedi foto di copertina). L'acquisto ci è costato poco meno di 5.000 euro. Poi, naturalmente, c'è stato il complesso restauro. Ci è costato circa 16.000 euro. In tutto, circa 21.000 euro.
  2. Le batterie e il sistema di gestione delle batterie (circa 23.000 euro)
    La parte più costosa di una tale conversione sono le batterie. Installeremo nella E-Luise batterie con una capacità totale di circa 60 kWh. In questo modo avremo un'autonomia di 200-300 chilometri. Per garantire che le batterie durino a lungo e funzionino sempre perfettamente, abbiamo bisogno di un sistema di gestione delle batterie (BMS). Tutto questo ci costerà circa 23.000 euro, ma se volete potete risparmiare su questa voce. In linea di massima, si può prevedere una spesa di circa 7.000-8.000 euro per 100 chilometri di autonomia. Quindi, a seconda dell'autonomia che si vuole ottenere alla fine, il costo delle batterie cambierà.
  3. Componenti, manodopera e dattilografia (circa 26.000 euro)
    I componenti, ovvero il motore, il controller, i caricabatterie e tutto ciò che serve per la conversione. Nel nostro caso, il costo dei componenti è di circa 17.000 euro. Tuttavia, se necessario, è possibile risparmiare anche su questa voce. Ad esempio, installiamo il servosterzo nella E-Luise, che è piuttosto costoso. Tuttavia, lo consideriamo un investimento sensato, soprattutto per il noleggio. A seconda della potenza e della velocità di ricarica, è possibile ridurre anche il costo dei caricabatterie. Poi ci sono i costi di manodopera e di digitazione. Questi costi ammontano ad altri 7.000-10.000 euro.

In tutto, i già citati 70.000 euro. Ma, come già brevemente accennato, è anche possibile realizzare una tale conversione in modo più economico. Ad esempio, se si dispone già di un veicolo base adatto o se si riduce l'autonomia. In generale, però, si può anche iniziare con un'autonomia ridotta ed estenderla gradualmente installando moduli batteria aggiuntivi. In questo modo si possono almeno distribuire i costi.

Se siete interessati a una conversione o desiderate saperne di più sui dettagli, potete contattare Martin dell'associazione. Azienda Voldrive girare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scorri in alto